lunedì 3 novembre 2008

Tutto pronto, o quasi.

Oggi fa ancora freddino ma almeno è tornato il sole.
Sono uscita di casa presto e sono scesa al centro. Ho cambiato un po' di soldi in traveler's check, che son sempre utili. Ho comprato un maglioncino di pile per quando saró all'estremo sud, tra i ghiacciai.

Poi ho camminato a zonzo per la cittá, sorprendendomi ogni tanto a ridere da sola.
Mi scopro irrimediabilmente felice.

(è solo una delle fasi alterne della mia follia)

6 commenti:

Anonimo ha detto...

sono contentissima che tu parta, Po!!
sarà un'esperienza meravigliosa, vedrai!e non te ne pentirai mai, te lo assicuro!
anche se non sapremo esattamente in che parte del mondo sarai, noi saremo sempre lì, con te, coi tuoi pensieri e con
te rideremo e ci commuoveremo..
e poi ci racconterai tutto, e coi tuoi occhi e le tue parole ci farai scoprire meraviglie a noi sconosciute!
Presto ti riaggiorneremo sul nostro viaggio in Argentina!
facci sapere quando sarai in zona Buenos Aires e quanto ci resterai..
Ti abbracciamo fortissimo!!
Ti vogliamo bene, davvero!!
Ange e Mariano

valy ha detto...

ciao my love!!!
sono la tua prima blogger-orgogliosamente-pubblica!

ho appena finito di leggere tutto dal 27 ottobre ad oggi (pure le parti in spagnolo, che su per giù hop capito!) e mi è scesa qualche lacrima... perchè mi hai fatto sentire le emozioni che stai provando tu in questi ultimi strani giorni prima della grande partenza... mi sono sentita vicinissima a te.

voglio solo che tu sappia che sono qui, t seguirò dovunque andrai, e c sono e c sarò nei momenti belli e in quelli difficili (che spero saranno pochi)...

ti voglio benissimo
buon viaggio...

Anonimo ha detto...

pooooo
io l'ho detto che devi scrivere un libro
sei già la mia scrittrice preferita te lo giuro
senti sono felice ma felice felice felice che tu sia felice...
mi hai capito no?
goditi questo viaggio e continua a buttare sulla carta (o sul computer in questo caso) tutte le tue emozioni e sensazioni perchè riesci a farle provare a chi legge... un bacione grande grande
ps avevi letto il foglio?

Anonimo ha detto...

Mi piace pensarti come un piccolo Fiorellino Giramondo, una Nanà Supergirl di cui ho una foto con mio fratello Tommy che conservo perchè è uno dei ricordi più belli della nostra infanzia...e tutte le altre...ti ricordi Ricciu? Quel fottutissimo animaletto gonfiabile che avevamo quando siamo state in campeggio insieme a Riccione e per un pelo non ci fa affogare a tutte e tre... Ti giuro che ho le lacrime agli occhi perchè sono felice che tu riesca finalmente a fare il "famoso viaggio" di cui mi avevi tanto parlato l'ultima volta che ci siamo viste a casa mia... Ogni tua singola parola colpisce al cuore chi legge e credimi, riesci a trasmettere le emozioni che provi tu...concordo pienamente con chi ti dice che devi scrivere un libro... Io un libro del genere l'ho "divorato"... NELLE TERRE ESTREME, quello da cui Jean Penn ha poi tratto il film ed è nella sua semplicità MERAVIGLIOSO... Sono sicura che ci descriverai nei minimi dettagli quello che vedrai...sono felice tu sia irrimediabilmente felice e quello che rileggendo mi fa piangere perchè scritto in maniera semplicissima ma fortissima (nel senso che tocca qualcosa nel mio io che mi commuove...) è quando dici...HO COMPRATO UN MAGLIONCINO DI PILE PER QUANDO SARO' ALL'ESTREMO SUD, TRA I GHIACCIAI... Vivi intensamente ogni singolo istante, non trattenere nessuna emozione...sei sempre nel mio cuore, così lontana ma così vicina... Non so descriverti quanto bene ti voglio Piccola Po'... Ti abbraccio forte e ti mando un bacione enorme, Manu.

Anonimo ha detto...

come cavolo faccio a iscrivermi come blogger????
l'anonimo che VUOLE e dico VUOLE che scrivi un libro sono io la tua adorata e preferita sorellina (anche perchè unica) ... beh dai quasi unica... c'è anche Luz...

dora ha detto...

provo eh... forse ce l'ho fatta

Posta un commento